L'azienda

L'attività vivaistica ha inizio oltre cinquant'anni fa grazie alla passione di Diego Rizzi. La licenza di concessione per l'esercizio, della coltivazione di piante, porta la data 1951 ma molti anni prima innesti, trapianti e margotte catturarono la sua attenzione.

Il giovane Diego Rizzi si rivolse ad alcuni vivaisti della Vallagarina allo scopo di essere assunto per poterne carpire i segreti del mestiere per poi metterli a disposizione della sua piccola attività. Attualmente l'azienda si avvale della collaborazione dei figli Patrizia, Cristina e Claudio con produzione principale delle piante ornamentali da esterni, piante da frutto e barbatelle. 

Negli anni '70 e '80 quando il boom del melo era all'apice il vivai Rizzi era di sicuro riferimento per gli agricoltori della Val di Non con una produzione annua di oltre 50.000 piante all'anno. Sono noti tra gli addetti al lavoro, gli innesti che Diego Rizzi ha creato, ad esempio su piante di ribes, fico e melo cotogno ha innestato il nespolo giapponese creando una pianta ornamentale di sicuro effetto. Ha poi creato il nespolo piangente e numerose altre piante che abbelliscono i giardini di mezzo trentino.

 

Powered by Image Line®